Germania, raggiunge la ex dall’Italia e le spara: grave Rosi Comparato

Il 24enne ha confrontato la ex fidanzata Rosi Comparato e ha esploso contro di lei quattro colpi di pistola a bruciapelo, riducendola in fin di vita.

Tentato omicidio giovedì pomeriggio a Ludwigshafen, in Germania, l’ennesimo folle gesto compiuto da qualcuno che non riusciva a rassegnarsi alla fine della sua relazione, accecato dalla rabbia al punto da prendere un autobus da Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, e raggiungere la cittadina tedesca solo per uccidere la ex.

Ieri il 24enne, prontamente arrestato dalla polizia di Mannheim, ha confrontato la ex fidanzata Rosi Comparato, 27 anni, giunta pochi mesi fa in Germania per lavoro, e ha esploso contro di lei quattro colpi di pistola a bruciapelo, riducendola in fin di vita.

La giovane è stata trasportata d’urgenza in ospedale e sottoposta ad un delicato intervento chirurgico alla testa. Le sue condizioni sono critiche e la prognosi è ancora riservata.

Subito dopo il giovane siciliano si è lasciato arrestare senza opporre resistenza, ma ha preferito non rispondere alle domande degli inquirenti. Ora si trova in custodia con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali gravi.

Resta da chiarire se il giovane si sia recato in Germania portando con sé la pistola proprio con l’intenzione di uccidere Rosi, e quindi premeditando il tutto, o se abbia affrontato il viaggio per tentare di tornare insieme a lei e soltanto dopo il rifiuto della giovane abbia deciso di ucciderla.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail