Verona: dichiara 4 euro ma ha un patrimonio da 300 milioni

Il tribunale di Verona crede che l'imprenditore in questione "per la condotta e il tenore di vita debba ritenersi vivere abitualmente, anche in parte, con i proventi di attività delittuose".

Dichiarava appena 4 euro di reddito annuale, occultando al Fisco un vero e proprio patrimonio fatto di società, terreni, e immobili. A scoprire il super evasore sono stati finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Venezia che hanno sequestrato stamattina beni mobili e immobili per oltre 300 milioni a un 70enne di Bussolengo (Verona), tra l’altro già denunciato nel novembre 2011 sempre per reati fiscali.

Il tribunale di Verona, che ha emesso il provvedimento di sequestro,crede che l'imprenditore in questione:

"per la condotta e il tenore di vita debba ritenersi vivere abitualmente, anche in parte, con i proventi di attività delittuose".

Del resto oltre all'evasione fiscale constatata nel 2011 a carico dell’uomo i magistrati hanno tenuto conto dei risultati di alcune inchieste nelle quali l'imprenditore veronese era finito negli anni Novanta per corruzione e truffa ai danni dello Stato.

Nel dettaglio il sequestro riguarda tutti i beni dell'uomo o comunque riconducibili alla sua famiglia e cioè 9 società, 2.350.000 metri quadrati di terreni in provincia di Verona, Gorizia, Belluno e Brescia, 18 immobili e 7 autovetture.

© Foto TM News - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail