Storie Maledette

Storie maledette è un programma di approfondimento giornalistico di cronaca giudiziaria di Raitre, di cui Franca Leosini è ideatrice, autrice e conduttrice. La prima stagione della trasmissione è andata in onda su la terza rete della Rai nel 1994, per giungere nel 2013 alla sua tredicesima stagione. Ogni stagione è composta da 5 o 6 puntate, ciascuna delle quali dedicata a un caso di cronaca nera e giudiziaria del nostro Paese. Il giorno di messa in onda è tradizionalmente il sabato in seconda serata.

Struttura del programma

Franca Leosini ospita in studio, o va a trovare in carcere, le persone accusate, processate e condannate per dei fatti di sangue. La giornalista racconta la vicenda delittuosa e processuale, attraverso uno scambio di battute con il protagonista delle storie, che a volte si professa innocente nonostante si sia già arrivati a una pronuncia definitiva. Il racconto è intervellato da spezzoni di immagini di fiction che raccontano i fatti o da immagini dei processi che si sono occupati del caso. Solitamente è dedicata una sola puntata ad ogni caso, salvo casi particolarmente complessi per i quali sono invece necessarie due puntate.

Casi di maggior interesse

Nel corso di vent'anni di messa in onda, i casi trattati e affrontati dalla dottoressa Leosini sono circa un centinaio. La maggior parte di essi riguardano non professionisti del crimine, ma persone comuni che, per diverse circostanze della vita, si trovano all'improvviso protagoniste di un caso di cronaca nera. Altra caratteristica dei casi di Storie Maledette è quella di non essere stati precedentemente trattati in maniera approfondita da altre trasmissioni televisive. Tra i casi di maggiore risonanza mediatica, e che hanno eccezionalmente quali protagonisti professionisti del crimine, ricordiamo quello della Uno Bianca, con l'intervista in carcere a Fabio Savi. Altre puntate di grande interesse sono state quelle che hanno visto la Leosini intervistare Angelo Izzo, uno dei mostri del Circeo, Marco Mariolini - conosciuto come Il collezionista di anoressiche -, o Mary Patrizio, la mamma che ha ucciso il figlioletto di pochi mesi scontando poi la pena nel carcere giudiziario di Castiglione delle Stiviere.