Serial Killer

Per serial killer, o assassino seriale che dir si voglia, generalmente si intende un omicida plurimo (almeno 3 vittime) di natura compulsiva che uccide con una certa regolarità e con un modus operandi che raramente muta nel corso del tempo. Nella stragrande maggioranza dei casi la vittime sono persone a lui estranee.

Tenendo ben in mente questa definizione e facendo un passo indietro nella storia italiana e internazionale troviamo decine e decine di serial killer, alcuni più noti altri meno. Basti pensare, per quel che riguarda il nostro Paese, all'infermiera Sonya Caleffi o alle Bestie di Satana, senza dimenticare il Mostro di Firenze.

Tra i più prolifici e conosciuti, almeno per nome, dal grande pubblico troviamo il gigante decapitatore Edmund Emil Kemper III, la Aileen Wuornos portata alla ribalta da un film con protagonista Charlize Theron, o ancora il clown killer John Wayne Gacy e Charles Manson o i giovanissimi maniaci di Dnepropetrovsk, tre ragazzi di 19 anni capaci di massacrare in poco meno di un mese ben 21 persone in Ucraina.

Ma non bisogna andare troppo indietro nel tempo per trovare serial killer ancora in attività o comunque catturati da poco tempo. Solo negli ultimi mesi un'anestesista brasiliana è stata arrestata con l'accusa di aver ucciso almeno 7 suoi pazienti e un tassista di 33 anni è stato bloccato in Messico per il suo coinvolgimento in almeno 7 omicidi, sette donne uccide per strangolamento o soffocamento. O, ancor più raccapricciante, il serial killer cinese Zhang Yongming, condannato a morte per aver ucciso almeno 11 persone tra il 2008 e il 2012 e di averne venduto i resti al mercato locale.

Poi ci sono quei serial killer presunti, casi di omicidi che sembrano collegati alla stessa mano, ma dei quali non ci sono ancora certezze. Negli ultimi mesi tre diversi omicidi hanno fatto ipotizzare il peggio per i commercianti mediorientali da Brooklyn o il falso allarme di Cleveland dello scorso luglio, senza contare quelli accertati e ancora in libertà, come il serial killer di anziane ancora a piede libero in Russia: a lui sono stati attribuiti almeno trenta omicidi, tutte donne di età compresa tra i 75 e i 90 anni.