Germania, svolta negli "omicidi del kebab": smantellata gang di neonazisti


Dieci omicidi compiuti in Germania con la stessa arma, una pistola Ceska 83, nel corso di sette anni, dal 2000 al 2006. La stampa tedesca li chiama "omicidi del kebab" - tra le vittime 8 immigrati di origine turca, un immigrato greco ed una poliziotta - e per anni sono rimasti irrisolti. Ora una svolta inaspettata ha permesso di arrestare i presunti responsabili e di fare chiarezza sulla vicenda.

La svolta è arrivata la settimana scorsa, quando la 36enne Beate Z. si è costituita dopo aver dato fuoco all'appartamento di Zwickau, in Sassonia, in cui viveva con due complici, Uwe M. e Uwe B. Parallelamente i due uomini, di 34 e 38 anni, si sono uccisi dando fuoco al camper in cui si erano rifugiati dopo una rapina e sparandosi a vicenda. Sul luogo dell'omicidio-suicidio gli inquirenti hanno ritrovato la pistola appartenuta alla poliziotta uccisa nel 2007 dal gruppetto di terroristi e, lo conferma Der Spiegel, un dvd in cui i tre rivendicano quegli omicidi.

Beate Z. si rifiuta di collaborare, ma le autorità sono convinte di aver risolto il mistero: i tre facevano parte di una banda di terroristi di estrema destra che finanziava la sua attività tramite rapine - ad oggi sono 14 quelle accertate - ed uccideva extracomunitari seguendo gli ideali nazisti.

Germania, svolta negli "omicidi del kebab": smantellata gang di neonazisti






In queste ore è finito in manette un altro complice della banda, il 37enne Holger G., che secondo le autorità avrebbe fornito ai tre terroristi nuovi documenti e veicoli per compiere le rapine. Non è ancora stato chiarito se l'uomo fosse a conoscenza o meno dell'attività della gang.

Ora il timore della popolazione è che i tre terroristi non abbiano fatto tutto da soli, ma facessero parte di un'organizzazione più vasta. Le autorità negano, assicurando che la cellula era composta soltanto da Uwe M., Uwe B. e Beate Z. e che è stata completamente smantellata.

Le indagini e gli interrogatori proseguono: resta da capire come i tre abbiano potuto agire indisturbati per tutti questi anni e che tipo di aiuti - e soprattutto da chi - abbiano ricevuto.

Via | Der Spiegel e Zeit Online

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: