Lamezia Terme: Daniele Gatto uccide la fidanzata Adele Bruni e si costituisce

volante polizia

Ha ucciso la fidanzata colpendola alla testa con un oggetto contundente, poi stamattina si è recato dai carabinieri ed ha confessato. E' accaduto a Lamezia Terme (CZ), dove il 29enne disoccupato Daniele Gatto è finto in manette con l'accusa di omicidio.

Il delitto è avvenuto nella tarda serata di ieri per motivi ancora da chiarire. Dopo aver ucciso la fidanzata Adele Bruni, che oggi avrebbe compiuto 27 anni, il giovane ha abbandonato il corpo in una zona isolata ed è tornato a casa.

Stamattina si è presentato insieme ai genitori al commissariato di Lamezia Terme per denunciare la scomparsa di Adele e qualche ora dopo, forse in preda ai sensi di colpa, vi è tornato una seconda volta per confessare il delitto. Il cadavere è stato ritrovato proprio su indicazione dell'assassino, al momento ancora sotto interrogatorio.

Via | Catanzaro Informa

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: