UK, il serial killer pedofilo Robert Black condannato per un quarto delitto

RobertBlack_SerialKiller

Ancora un ergastolo per l'assassino pedofilo Robert Black, 64enne inglese che sta già scontando una condanna al carcere a vita per aver rapito, ucciso e stuprato tre bambine tra il 1981 e il 1986.

Black, originario di Grangemouth, in Scozia, ieri è stato giudicato colpevole di un quarto omicidio, quello di Jennifer Cardy, bimba di 9 anni uccisa il 12 agosto 1981 a pochi chilometri da Belfast, Irlanda del Nord.

L'omicidio della Cardy era stato archiviato come irrisolto e anni veniva ormai considerato un 'cold case'. Solo recentemente la polizia aveva deciso di riprenderlo in mano e di rivedere le prove alla luce delle più moderne tecniche di analisi.

Gli investigatori sono sempre stati convinti che le vittime di Black furono molte di più delle tre accertate e per questo motivo da qualche anno hanno iniziato a rivedere i casi di omicidi infantili rimasti irrisolti. Quello della Cardy era uno di questi.

Ad oggi la bimba risulta essere la prima vittima del serial killer: a lei seguirono Susan Maxwell (11 anni), violentata e strangolata il 30 luglio 1982 a Cornhill on Tweed; Caroline Hogg (5 anni), stuprata ed uccisa in circostanze mai chiarite l'8 luglio 1983 ad Edimburgo; Sarah Harper (10 anni), rapita, stuprata e massacrata il 26 marzo 1986 a Leeds.

E mentre gli investigatori stanno cercando di attribuire a Black altri 12 delitti, la stampa locale rivela che la situazione carceraria dell'uomo non subirà alterazioni: Robert Black non potrà mai uscire dal carcere in cui è rinchiuso dal 1990.

Via | Mirror

  • shares
  • Mail