Bergamo, Luigi Marenzi uccise la moglie Silvia Maria Betti: condannato a 15 anni di carcere

omicidioTreviglio

Si è concluso oggi con una condanna a 15 anni di carcere il processo che ha visto imputato il 52enne Luigi Benedetto Marenzi per l'omicidio della moglie Silvia Maria Betti, uccisa a coltellate nella loro abitazione di Treviglio, in provincia di Bergamo, nell'ottobre dello scorso anno.

L'omicidio, ne avevamo parlato in passato, era avvenuto nel corso di un violento litigio legato alle separazione di cui i due coniugi parlavano da mesi.

Marenzi è stato giudicato totalmente capace di intendere e di volere - la difesa ha cercato di sostenere una parziale incapacità - ed è stato condannato a 15 anni di carcere, uno in meno rispetto alla richiesta fatta dal pm.

Via | L'Eco Di Bergamo

  • shares
  • Mail