Spagna, processo omicidio Federica Squarise: "El Gordo" era capace di intendere e di volere

el gordo

E' già arrivato alle sue battute finali il processo che vede il 30enne uruguayano imputato Santiago Victor Diaz Silva imputato per l'omicidio di Federica Squarise, la studentessa padovana di 23 anni uccisa a Lloret de Mar nel giugno 2008.

Oggi sarà la volta della requisitoria e delle arringhe finali. Poi, come vi abbiamo anticipato nei giorni scorsi, la sentenza, per la quale si dovrà attendere circa un mese.

La pubblica accusa e la parte civile hanno chiesto una condanna a 30 anni di carcere, mentre la difesa ha proposto la pena di 5 anni.

Ieri l'accusa ha segnato un importante punto a suo favore, grazie alla perizia effettuata dai medici legali: "El Gordo", questo il soprannome dell'uomo, è stato giudicato capace di intendere e di volere.

In sintesi ha ucciso Federica Squarise in preda ad uno stato passionale - lei aveva rifiutato le sue avances - ma con lucida consapevolezza. Inoltre, secondo i medici legali, l'uso di sostanze stupefacenti non ha avuto alcuna influenza sulle capacità del 30enne.

Il processo si concluderà oggi presso l'Audiencia Provincial di Girona.

Via | Padova Oggi

  • shares
  • Mail