Bari, cadaveri carbonizzati in villa: si rafforza l’ipotesi dell'omicidio-suicidio

rogovillinoBari

La morte di Franco Cacciaguerra e Barbara Stern è ancora avvolta nel mistero: se in un primo momento si stava valutando la possibilità che i due fossero stati uccisi, ora si sta facendo strada l'ipotesi di un omicidio-suicidio.

Se è vero che i due cadaveri, trovati carbonizzati lo scorso 8 settembre in un villino alla periferia di Bari, presentavano tagli e lesioni provocate da un pugnale o da un oggetto contundente, è anche vero che l'abitazione era chiusa dall'interno e che le uniche copie delle chiavi di casa sono state trovate nell'appartamento.

Nessuno, secondo gli inquirenti, quella sera è entrato nel villino per uccidre la coppia: è più probabile che uno dei due - la dinamica è ancora incerta - abbia ucciso l'altro e si sia tolto la vita, forse in seguito ad un battibecco.

Le indagini proseguono.

  • shares
  • Mail