Maltrattamenti all’asilo Cip & Ciop di Pistoia, ripreso il processo: chiesta perizia psichiatrica per Anna Laura Scuderi

abusiCipCiopPistoia

Prosegue a Genova il processo per Anna Laura Scuderi ed Elena Pesce, le due donne accusate di maltrattamenti aggravati dalle lesioni gravi su minori, reati avvenuti nell'asilo nido "Cip e Ciop" di Pistoia, di cui la Scuderi era titolare.

Stamattina il gup Roberto Fucigna ha accolto la richiesta avanzata dai legali Alessandro Mencarelli e Stefano Panconesi, difensori della Scuderi, che hanno chiesto la perizia psichiatrica per la loro assistita.

I due sostengono che la donna, mentre maltrattava quei bambini, non fosse capace ed intendere di volere. La perizia psichiatrica servirà proprio a stabilire se la Scuderi fosse o meno nel pieno delle proprie facoltà mentali.

Nessuna richiesta analoga da parte dei legali della Pesce. L'udienza odierna è stata rinviata al 28 ottobre per il conferimento dell'incarico al professor Gian Luigi Rocco.

I bimbi coinvolti in questa vicenda, ne abbiamo parlato più volte in passato, sono 27. Di questi, ben 18 hanno riportato sintomi da stress, mentre a quindici di loro sono state riscontrate lesione psichiche gravi, ovvero con prognosi superiore a 40 giorni.

Via | La Nazione

  • shares
  • Mail