Omicidio Sarah Scazzi, la Procura della Cassazione: "Trasferire il processo a Potenza"

Cosima_Sabrina

La Procura della Suprema Corte della Cassazione ha acconsentito al trasferimento del processo per l'omicidio di Sarah Scazzi da Taranto a Potenza, come richiesto dai difensori di Sabrina Misseri, accusata di quel delitto insieme alla madre Cosima Serrano.

Il sostituto procuratore generale della Cassazione, Gabriele Mazzotta, ha preso atto delle intimidazioni che ci sono state nei confronti di Cosima Serranno e di Michele Misseri - lancio di pietre durante l'arresto della prima e indimidazioni nei confronti del secondo - ed ha chiesto ai supremi giudici della Prima sezione penale di spostare il processo a Potenza.

Ora resta da attendere la decisione definitiva. Vi ricordiamo che le persone rinviate a giudizio sono tredici. Tra queste ci sono le due presunte assassine, Sabrina Misseri e Cosima Serrano, rispettivamente cugina e zia della vittima, e Michele Misseri, accusato di concorso in soppressione di cadavere, furto aggravato e danneggiamento.

Via | La Gazzetta Del Mezzogiorno

  • shares
  • Mail