Ardara, omicidio: ucciso Antonio Soro, arrestato Sebastiano Foe


Omicidio ad Ardara (Sassari) dove un un uomo di 41 anni, Sebastiano Foe, ieri sera è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso Antonio Soro, di 23. In base a una prima ricostruzione dei carabinieri tra i due c’era stato un litigio in un circolo. Avevano bevuto qualcosa insieme, poi erano volate parole grosse e spintoni.

Sembrava fosse finita lì, invece Sebastiano Foe si sarebbe armato di un fucile con cui si è diretto verso l’abitazione di Soro. Appena il giovane ha aperto la porta di casa è stato ucciso. Poi Foe, postino che in passato aveva ricoperto anche la carica di consigliere e assessore comunale, si sarebbe messo a gridare: «devo ammazzare anche il fratello».

La sua fuga per le vie del paese è stata interrotta dai carabinieri; un militare ha esploso un colpo di pistola alle gambe di Foe, rimasto ferito in modo non grave.

Francesco Dui, sindaco di Ardara, poco dopo l'omicidio è giunto sul posto: «Mai successi episodi del genere nel nostro paese, un episodio isolato. L'ultimo omicidio ad Ardara risale a una ventina di anni fa, una lite tra extracomunitari finita con un accoltellato. C'è grande dolore per le famiglie coinvolte in questa assurda vicenda».

Via e foto | La Nuova Sardegna

  • shares
  • Mail