Furti d’auto con riscatto: 11 arresti a Napoli


Tredici persone sono indagate a Napoli per le accuse di furto aggravato, rapina ed estorsione. Il metodo usato secondo le indagini era quello del cosiddetto “cavallo di ritorno”.

I militari hanno scoperto che le 13 persone erano dedite alla commissione di furti e rapine di auto che poi restituivano solo dietro pagamento di entità variabile (da 1.000 a 5.000 euro) riscontrando decine di episodi e accertando che le vittime non avevano denunciato il furto o la rapina preferendo pagare per rientrare in possesso dei beni, ricercando addirittura i referenti in grado di rintracciare quanto sottratto facendo loro conoscere il prezzo e le modalità di restituzione.

In undici sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Casoria, per gli altri due indagati è stato disposto l’obbligo di dimora. In Italia nel 2010 secondo la "Guida alla Sicurezza Stradale di Viasat Group" ci sono stati 124.197 furti di autovetture (117.450 nel 2009). A guidare la classifica delle più rubate c’è la Fiat Panda; le regioni più colpite sono il Lazio (22.309 furti d'auto), la Campania (20.610) e la Lombardia (19.435).

Via | Il Mattino

  • shares
  • Mail