Omicidio Melania Rea: "trovato fagotto di abiti militari"

MelaniaRea2011

Macchie di sangue “interessanti”. Così gli inquirenti avrebbero definito le tracce ematiche che sarebbero state trovate su abiti probabilmente militari racchiusi in un fagotto abbandonato nel bosco delle Casermette, vicino al luogo in cui è stata trovata cadavere Melania Rea.

Dell'indiscrezione parla Oggi. I pm vogliono vederci chiaro, cercano riscontri alle loro ipotesi. Perciò avrebbero chiesto informazioni a chi si occupa delle divise e dell’equipaggiamento dei militari della caserma Clementi di Ascoli, dove Salvatore Parolisi, il marito di Melania in carcere con l’accusa di omicidio, prestava servizio come istruttore di reclute femminili.

L'obiettivo della procura di Teramo è capire se dall'abbigliamento in dotazione al caporalmaggiore manchi qualcosa. In proposito c'è da ricordare che sui vestiti che Parolisi indossava il giorno della denunciata scomparsa di Melania, il 18 aprile scorso, non sono state trovate tracce di sangue.

Nessuna traccia ematica nemmeno nell'auto del caporalmaggiore, come stabilito dai carabinieri del Ris. È stato anche accertato che sul cellulare di Melania, rinvenuto di fianco al corpo della giovane mamma, non è stata trovata nessuna traccia di dna di Parolisi.

Riguardo alle impronte di scarpa numero 37-38, impresse nel sangue di Melania e trovate sul ballatoio dello chalet di Ripe, l'avvocato della famiglia Rea ha fatto sapere che depositerà un filmato della Rai, del 23 aprile, in cui si vedono molte persone passeggiare sul luogo del delitto. Anche nelle immediate vicinanze del punto in cui è stato trovato trovato il cadavere della donna.

Update - Gli inquirenti smentiscono. Nessun fagotto di abiti “sospetti” è stato trovato a poca distanza dal luogo in cui è stata rinvenuta cadavere Melania, nel bosco delle Casermette di Ripe di Civitella.

  • shares
  • Mail