USA, Jennifer Riesel investe ed uccide un uomo: "Me l'aveva chiesto lui, mi aveva promesso 180.000 dollari"

JenniferRiesel

Francis Nelson, pensionato di 74 anni, è stato trovato morto martedì mattina su una stradina di campagna nella contea di Herkimer, nello stato di New York: aveva mani e piedi legati e, secondo il medico legale, era stato investito da un'automobile.

Il mistero di questo omicidio si è risolto un paio di giorno dopo, quando le autorità hanno identificato ed arrestato la 28enne Jennifer Riesel, che ha subito confessato di essere l'autrice del delitto.

E questo è stato accertato. Quello su cui gli investigatori nutrono ancora dei seri dubbi è il movente fornito dalla donna: era stato lo stesso Nelson ad implorarla di ucciderlo, in cambio di ben 180 mila dollari.

A supporto di questo accordo, però, non c'è che la versione della Riesel. Le autorità sostengono che Nelson fosse una persona benvoluta dalla comunità e, come emerso dall'autopsia, non soffriva di malattie terminali che potrebbero andare a supporto del racconto dell'assassina.

Lei continua a sostenere la sua versione dei fatti: "per me era come un nonno, quando mi ha fatto la proposta non ho potuto rifiutare. Voleva essere libero di scegliere il modo in cui morire".

E se il suo racconto non convince gli inquirenti, lo stesso si può dire per l'ipotesi del movente economico: i 180 mila dollari che la donna, secondo il suo racconto, avrebbe dovuto ricevere, non sono mai arrivati.

Le indagini proseguono, mentre la Riesel si trova in carcere, senza cauzione, con l'accusa di omicidio.

Via | Msnbc

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: