Vasto, omicidio: Neila Bureikaite uccisa a coltellate. Fermato il convivente Matteo Pepe



Omicidio a Vasto (Chieti). Neila Bureikaite, cittadina lituana di 24 anni, è stata uccisa a coltellate ieri mattina nell'appartamento in cui abitava con il convivente. In stato di fermo per l’accusa di omicidio c’è l'uomo, Matteo Pepe, imprenditore di 43 anni originario di Lucera (Foggia). Sarebbe stato proprio lui ad avvisare la polizia.

Quando gli agenti sono arrivati hanno trovato nell'appartamento il corpo della donna riverso a terra, in camera da letto. Uccisa da tre coltellate alla schiena, tre fendenti sferrati con un coltello da cucina al culmine di una lite dietro cui ci sarebbero motivazioni legate alla gelosia secondo chi indaga. Pepe è stato tradotto nel carcere di contrada Salotto a Vasto in attesa dell’udienza di convalida davanti al Gip.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail