Desio: Giovanni Avogadro uccide l’ex e si toglie le vita: 3° omicidio-suicidio in 6 giorni


Proseguono le indagini sulla tragedia consumatasi ieri mattina a Desio, in provincia di Monza e Brianza. Si tratta del terzo caso di omicidio-suicidio in meno di una settimana. Come ricostruito dai carabinieri, Giovanni Avogadro, 31 anni, intorno alle 8 di ieri ha ucciso la sua ex fidanzata prima di suicidarsi con un colpo di pistola alla tempia.

Il giovane, di professione elettricista, ha aspettato che Valeria Mariani - 27 anni, impiegata di banca - uscisse di casa e le ha scaricato addosso 7 colpi di pistola, una semiautomatica non registrata. Avogadro non aveva il porto d’armi e gli investigatori sono al lavoro anche per chiarire come il 31enne si sia procurato la pistola (forse in in Svizzera, dove lavorava).

I due avevano da poco interrotto una relazione sentimentale, ma Avogadro non sarebbe riuscito ad accettare la fine di quel rapporto. Il giovane ieri mattina si è messo in macchina e ha raggiunto l’abitazione di Valeria.

Appena l’ha vista uscire e dirigersi verso il garage ha premuto il grilleto, poi ha puntato l’arma contro se stesso. Il padre della ragazza dopo aver sentito il rumore degli spari è uscito in strada: «Valeria, Valeria, ti prego resisti», «Non ci lasciare». Poi guardando il corpo senza vita di Avogadro avrebbe detto: «Era un bravo ragazzo. Come è potuto accadere?».

Via | Il Giorno

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: