Omicidio Sarah Scazzi: 73enne manduriano indagato, spuntano due super testimoni

SarahScazzi02

Secondo quanto riporta stamattina Il Corriere del Mezzogiorno sarebbero due i “nuovi” super testimoni le cui dichiarazioni sono state già raccolte dagli inquirenti in relazione all’omicidio di Sarah Scazzi. Entrambi avrebbero parlato con Michele Misseri qualche giorno dopo la scomparsa di Sarah venendo a conoscenza di elementi importanti in ordine al delitto.

I due avrebbero poi riferito tutto ad una terza persona, una donna, che a sua volta si sarebbe confidata con un suo conoscente, un settantatreenne manduriano che risulta ora indagato per false dichiarazioni al pm. Quest’ultimo, interrogato come persona informata sui fatti dal pm Mariano Buccoliero il 20 luglio scorso, avrebbe negato la conversazione telefonica in cui la sua amica avrebbe dettato la confidenza.

L'indagato ora potrà chiedere di essere interrogato di nuovo o presentare le sue memorie difensive.

Dopo di che il magistrato inquirente potrà chiedere per lui il rinvio a giudizio che si sommerà a quello già chiesto per gli altri tredici imputati dell’inchiesta principale. Per altri due indagati, invece, il fioraio Giovanni Buccolieri e il suo amico Michele Galasso, è stato già deciso lo stralcio ad altra causa.

Per i tredici imputati dell’inchiesta principale l’appuntamento è fissato per il 29 agosto davanti al gup del tribunale di Taranto che si pronuncerà sulla richiesta di rinvio a giudizio a loro carico.

Via | Corriere del Mezzogiorno

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: