Messico: arrestato Oscar Garcia Montoya, boss del cartello Mano con Oyos

Oscar Garcia Montoya

Un altro piccolo passo verso la fine delle drug war messicane è stato compiuto ieri con l'arresto di Oscar Garcia Montoya, ex poliziotto ed ex caporale dei marines, ritenuto il capo del cartello Mano con Oyos.

Il 36enne, conosciuto anche come "El Compayito", è finito in manette ieri a Tlaplan, quartiere di Città Del Messico. Secondo le autorità sarebbe responsabile di almeno 600 omicidi: 300 ordinate e 300 compiuti personalmente.

In totale il cartello Mano con Oyos, nato da una costola dei Beltran Leyva, avrebbe ucciso più di 900 persone, prevalentemente nel nord del Paese.

L'arresto è scattato, come conferma il Procuratore Generale dello Stato Del Messico Alfredo Castillo, dopo circa 7 mesi di indagini che hanno permesso di scoprire dettagli importanti sul cartello e sul suo modo di operare.

Lo scorso 12 luglio era stata anche messa una taglia sulla testa di Montoya, quasi 300 mila euro per chiunque avesse fornito informazioni utili alla sua cattura.

Via | RadioFormula

  • shares
  • Mail