Arrestati 6 presunti affiliati clan Gallo-Limelli-Vangone. Traffico internazionale di cocaina l'accusa

Sei persone sono finite in manette questa mattina con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga, cocaina, che dalla Spagna arrivava secondo gli investigatori in Puglia.

Secondo le indagini dei carabinieri gli arrestati farebbero parte del clan Gallo-Limelli-Vangone, attivo Boscotrecase e Trecase (Napoli), ma avrebbero costituito una “frangia” autonoma per gestire l’acquisto di grossi quantitativi di polvere bianca in Spagna. I nomi delle persone raggiunte dall'ordinanza di custodia cautelare si leggono sul Corriere del Mezzogiorno: Francesco Lamberti, Ciro Mascolo, Domenico Masciaveo, Michele Vangone, Giuseppe Virgilio, Luigi Paletta. Un’altra persona è riuscita a sottrarsi all’arresto.

Michele Vangone, secondo gli inquirenti a capo del clan, teneva i contatti con narcotrafficanti spagnoli di Barcellona e Valencia, da cui acquistava ingenti quantitativi di cocaina. Poi la droga veniva importata in Italia attraverso due autotrasportatori italiani dipendenti di una ditta di Angri (Salerno).

Le misure restrittive sono state emesse dal gip di Napoli per l'accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti; gli arresti sono stati eseguiti dai carabinieri in Puglia e Campania.

Via | Corriere del Mezzogiorno

  • shares
  • Mail