Omicidio Sarah Scazzi: Cosima e Sabrina nella stessa cella. Udienza preliminare il 29 agosto

Cosima_Sabrina

Il gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, ha deciso: l'udienza preliminare per l'omicidio di Sarah Scazzi si terrà il prossimo 29 agosto.

Tredici le persone per le quali la Procura di Taranto ha chiesto il rinvio a giudizio:

Michele Misseri, del 57 anni, zio di Sarah; la moglie Cosima Serrano, di 56 anni e la figlia Sabrina Misseri, di 23 anni, entrambe detenute; Carmine Misseri, di 55 anni, fratello di Michele; Cosimo Cosma, di 34 anni, nipote di Michele Misseri; gli avvocati Gianluca Mongelli, di 38 anni, Vito Russo, di 38 anni, Emilia Velletri, di 41 anni, moglie di Russo (questi ultimi due ex difensori di Sabrina Misseri) e Francesco De Cristofaro, di 45 anni, attuale difensore di Michele Misseri; i cognati del fioraio Giovanni Buccolieri, Anna Scredo, di 39 anni e il marito Antonio Colazzo, anche lui 39enne; la suocera di Buccolieri, Cosima Prudenzano, di 50 anni; Giuseppe Nigro37 anni, parente del fioraio.



Sono state invece stralciate le posizioni di Buccolieri e dell'amico Michele Galasso, che erano accusati di false dichiarazioni al pm.

Cosima Serrano e la figlia Sabrina Misseri, accusate di essere le autrici dell'omicidio di Sarah, uccisa il 26 agosto scorso ad Avetrana, attenderanno il giorno dell'udienza nella stessa cella.

Le due, da mesi detenute nel carcere di Taranto, da oggi sono state messe nella stessa cella. La decisione, che ha ricevuto l'ok della magistratura, è stata presa per motivi di sopraffollamento della struttura.

Nel frattempo è stato rinviato a data da stabilire l'accertamento tecnico non ripetibile previsto per oggi a Roma, nelle sede del Ris.

La comparazione del Dna, ne parlavamo nei giorni scorsi, riguardava cinque imputati - Cosima Serrano, Sabrina Misseri, il padre Michele e i parenti Carmine Misseri e Cosimo Cosma - ed è stata rimandata a seguito della riserva presentata dai legali di Sabrina Misseri, Nicola Marseglia e Franco Coppi.

I due hanno chiesto che l'accertamento avvenga nella forma dell'incidente probatorio. A questo punto la richiesta di eseguirlo dovrà essere presentata il prossimo 29 agosto, giorno dell'udienza preliminare.

Via | La Gazzetta Del Mezzogiorno e RaiNews24

  • shares
  • Mail