Morte Gianguarino Cafasso: indagato un carabiniere già coinvolto nello scandalo Marrazzo

cafasso01

Si torna a parlare di Gianguerino Cafasso, il pusher coinvolto nel caso Marrazzo, trovato morto in una stanza d’albergo alla periferia di Roma lo scorso 12 settembre.

Come forse saprete, Cafasso è deceduto dopo aver assunto della cocaina tagliata con eroina pura e nei mesi scorsi il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo aveva ipotizzato l’accusa di omicidio volontario, fino ad ora contro ignoti.

Ora, in relazione a quel decesso, c'è un primo indagato, uno dei quattro carabinieri coinvolti nell'inchiesta sul presunto ricatto a Marrazzo. Si tratta del maresciallo della Compagnia Trionfale Nicola Testini che avrebbe fornito la dose letale al pusher.

A rivelarlo è stata la trans Jennifer, fidanzata di Cafasso, che era già stata sentita in più occasioni. Secondo lei il pusher sarebbe stato eliminato perchè era diventato "un testimone scomodo e pericoloso".

Quella sera andammo da Testini a prendere la droga. Era già successo altre volte, lui era uno dei fornitori di Rino. Per prendere la droga ci vedevamo nella zona di Saxa Rubra.

Testini, in attesa di ulteriori accertamenti, è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio volontario.

Via | L'Unione Sarda

  • shares
  • +1
  • Mail