Omicidio Igor Franchini: il pm chiede 20 anni di carcere per Andrea Casciello

Igor Franchini

Era il 30 gennaio del 2009 quando il corpo del ballerino 19enne Igor Franchini fu rinvenuto nelle campagne di Scauri, in provincia di Latina. Ucciso con circa 40 coltellate e poi bruciato da, secondo gli inquirenti, due suoi amici: Andrea Casciello e Gianni Morlando.

Il giallo fu considerato risolto pochi giorni dopo la scoperta del corpo: un debito per questioni di droga era sfociato in lite e, infine, in omicidio.

Questa è la versione ufficiale, che però non convince i familiari della vittima:

La droga non c’entra, mio figlio era un atleta. I suoi assassini si devono assumere la responsabilità di quello che hanno fatto. Noi cerchiamo una verità ufficiale non dei colpevoli di comodo. Ci sono altre persone che devono rispondere della sua morte.



A questo proposito, insieme ad un legale e ad un criminologo, la famiglia ha iniziato un'indagine parallela atta a trovare nuovi indizi e nuovi colpevoli.

Tornando all'ufficialità del caso: Andrea Casciello, 20 anni, ha scelto di essere processato con rito abbreviato e la sua sentenza dovrebbe arrivare il prossimo 18 marzo.

Per lui il pm Raffaella Falcione ha chiesto 20 anni di carcere, mentre il processo a carico dell'altro imputato, Giovanni Morlando, dovrebbe iniziare il 23 marzo e sarà celebrato con rito ordinario.

Via | TgCom

  • shares
  • +1
  • Mail