Sophie Lancaster: uccisa perchè "dark"

A Rho, periferia milanese, ci si prende a coltellate per una sigaretta. C'è a chi, oltremanica, è andata peggio. Robert Maby e Sophie Lancaster, ventenni, camminano per un parco, di sera. Tornano a casa dopo essere stati da amici. Si fermano a parlare con un gruppo di ragazzi, dai 14 ai 17 anni, danno loro anche alcune sigarette. Un pretesto:"Ti vesti da goth" ed il gruppo comincia a massacrare di pugni e calci Robert.

La ragazza interviene per cercare di fermare il pestaggio; la banda, poco cavallerescamente, si accanisce anche contro di lei. Pochi minuti dopo i due ragazzi sono a terra, in fin di vita. Il personale medico arrivato sul posto non riesce nemmeno a determinare il sesso delle vittime, tanto i volti sono deformati dai colpi. Sophie ha impresse sul volto orme di anfibi. I due sono in coma, Robert ne uscirà con traumi e perdite di memoria, Sophie morirà poco dopo. Qui sopra un video di Sky News.

Ryan Herbert, 16 e Brendan Harris, 15 sono stati giudicati colpevoli e si attende la comunicazione della pena per il 28 aprile. I genitori degli imputati e gli imputati stessi minimizzano un delitto ributtante. Al momento dell’interrogatorio dopo l’arresto un poliziotto ha dovuto far ben presente alla madre di Harris la gravità del fatto, visto che i due continuavano a ridere anche nella centrale di polizia.

Qui sotto potete vedere il processo, che qualcuno si è premurato di caricare su Youtube.

Fonte: The Indipendent

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: