Napoli, travolge e uccide il presunto amante dell’ex moglie

agerola.jpg

Omicidio nella tarda mattinata di oggi a Agerola, piccolo comune alle porte di Napoli, dove un uomo di 47 anni ha travolto e ucciso con la propria auto un uomo di 58 anni, convinto che questi avesse una relazione con la sua ex moglie.

É accaduto intorni alle 13 in via Coppola. Il 58enne, secondo quanto ricostruito dai militari, era a piedi quando l’auto guidata dal 47enne lo ha travolto in retromarcia. Inutile la corsa in ospedale: l’uomo, funzionario del comune di Agerola, è giunto all’ospedale San Leonardo in gravissime condizioni ed è spirato dopo un delicato intervento chirurgico.

L’investitore è stato bloccato dai carabinieri e indagato per omicidio stradale in attesa che venga fatta chiarezza sulla dinamica e sul movente. La stampa locale spiega che il 47enne, separato da anni dalla moglie, era convinto che quest’ultima avesse iniziato una relazione col dipendente comunale, sposato e padre di figli.

Luca Mascolo, sindaco di Agerola, ha già commentato pubblicamente l’accaduto:

Siamo tutti sotto choc. Sono stato fino a poco fa in ospedale sperando in una ripresa del nostro dipendente comunale, rimasto vittima di questo gravissimo episodio. Ma purtroppo non ce l'ha fatta. […] Siamo senza parole. Non ero ad Agerola, mi hanno avvertito al telefono e mi sono precipitato in ospedale. La mia priorità è difendere i figli della vittima e dell'automobilista, entrambi papà di ragazzi giovanissimi. Ciò che è accaduto è incomprensibile e ingiustificabile.

Gli accertamenti da parte dei carabinieri sono ancora in corso.

  • shares
  • +1
  • Mail