Palermo: 16 arresti per mafia, colpito il mandamento di San Giuseppe Jato - VIDEO

Sono 16 gli arresti per mafia eseguiti a Palermo e provincia la scorsa notte, in un blitz dei carabinieri di Monreale che hanno preso di mira il mandamento di San Giuseppe Jato. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip di Palermo Guglielmo Nicastro su richiesta dei sostituti procuratori della locale Direzione distrettuale antimafia Francesco Del Bene, Siro De Flammineis e Amelia Luise.

Secondo gli inquirenti a capo del mandamento di San Giuseppe Jato - già feudo di elementi di spicco di Cosa nostra come il boss Giovanni Brusca e l'autista di Totò Riina Baldassarre di Maggio - c'era un nuovo giovane reggente dopo l'arresto dell'ultimo "padrino". La scelta del nuovo boss avrebbe anche creato una spaccatura tra vecchie e nuove leve del mandamento.

Ancora secondo le indagini, i clan di Cosa nostra starebbero investendo sempre più in coltivazioni di marijuana per bilanciare il calo di approvvigionamento di denaro sporco dovuta alla crisi del racket del pizzo, sempre più imprenditori infatti non sarebbero più disposti a farsi vessare con richieste estorsive.

  • shares
  • +1
  • Mail