Furbetti del cartellino: presunti assenteisti al comune di Milazzo

assenteismo milazzo

Bufera sul comune di Milazzo (Messina) dopo il blitz della Guardia di finanza contro presunti furbetti del cartellino al termine di un'inchiesta per assenteismo.

I dipendenti comunali denunciati secondo gli accertamenti delle fiamme gialle durante l'orario di servizio se ne stavano comodamente seduti al bar, piuttosto che rilassarsi un centro massaggi o allenare una squadra di basket. Qualcosa da fare c'era sempre, l'importante era non lavorare.

Sono in tutto 59 i dipendenti del Comune di Milazzo, il 30% del totale, che ora dovranno rispondere dell'accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato, il gip del tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto ha disposto a loro carico l'obbligo di firma.

Le indagini sono durate diversi mesi e avrebbero permesso di accertare le responsabilità dei dipendenti "infedeli" soprattutto grazie alle telecamere piazzate nel palazzo comunale e ai servizi di pedinamento dei finanzieri che parlano di irregolarità "diffuse e reiterate" per oltre mille ore di assenze ingiustificate dal lavoro.

  • shares
  • +1
  • Mail