Roma, 21enne sequestra il compagno di 68 anni e lo sevizia per 8 giorni

gallicano-nel-lazio.jpg

Un ragazzo romano di 21 anni è stato arrestato dai carabinieri di Gallicano Nel Lazio, a pochi chilometri da Roma, con l’accusa di aver tenuto sequestrato il suo compagno, un uomo di 68 anni, e di averlo picchiato e seviziato per otto giorni.

La relazione tra i due era iniziata circa un anno prima, ma il 21enne si era dimostrato violento fin da subito, al punto da spingere il 68enne, qualche mese fa, a presentare denuncia ai carabinieri, poi ritirata in seguito alle nuove minacce del giovanissimo.

Il rapporto tra i due era arrivato a un punto morto e il 68enne aveva deciso di accettare l’invito del giovane compagno a trascorrere insieme il Ferragosto nella sua casa di Gallicano Nel Lazio. L’anziano voleva approfittare di quell’occasione per chiudere definitivamente quella relazione, ma la situazione è precipitata.

L’incubo è iniziato qualche giorno prima di Ferragosto, quando il 21enne ha legato il compagno a letto e ha dato il via alle sevizie: il 68enne è stato privato subito della dentiera - rotta con un mattone dal 21enne - picchiato e costretto a rapporti sessuali dietro la minaccia di ulteriori sevizie, costretto a fare i suoi bisogni usando un piccolo recipiente e cibato a stento.

Le sevizie sono andate avanti per otto lunghi giorni, fino a quando i vicini di casa del 21enne, non vedendolo uscire di casa per troppo tempo, hanno allertato le autorità. Il giovanissimo, dopo aver minacciato di uccidere l’anziano all’arrivo dei soccorsi, è stato arrestato e il 68enne è stato tratto in salvo e condotto in ospedale.

Il giovane aguzzino si trova ora agli arresti domiciliari, accusato di sequestro di persona aggravato e continuato, violenza sessuale aggravata e lesioni aggravate.

  • shares
  • +1
  • Mail