Caserta, bimba violentata e seviziata per anni: arrestati sua madre e il compagno

tribunale-santa-maria-capua-vetere.jpg

Oggi le autorità francesi hanno consegnato agli agenti della Squadra mobile di Caserta, alla frontiera di Bardonecchia, un uomo e una donna fuggiti in Francia lo scorso aprile, quando il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere aveva emesso nei loro confronti un’ordinanza di custodia cautelare per abusi sessuali su una minorenne.

Gli abusi contestati all’uomo sarebbero iniziati nel 2007, quando la bimba aveva 12 anni, e sarebbero continuati fino al 2014. É stata propria la giovane, figlia della compagna del 37enne, a confidarsi con un’insegnante e far partire le indagini delle forze dell’ordine.

Quello che è emerso nel corso dell’inchiesta è una storia di violenze, abusi e maltrattamenti messi in atto da entrambi gli adulti, la madre della bimba e il suo compagno. La giovanissima sarebbe stata violentata in numerose occasioni, legata e picchiata, sottoposta a docce bollenti e tenuta chiusa in uno sgabuzzino al buio.

La coppia di ristoratori si era data alla fuga subito dopo l’ordinanza di custodia cautelare e si era stabilita in Francia. Solo lo scorso luglio, dopo pochi mesi, è stato emesso un mandato di arresto europeo e i due sono stati bloccati dalle autorità francesi. Oggi il trasferimento in Italia.

Il 37enne è stato condotto in carcere, mentre per la compagna sono stati disposti gli arresti domiciliari.

  • shares
  • +1
  • Mail