Terrorismo: giovane siriano arrestato a Genova

terrorista arrestato genova

La polizia di Genova ha arrestato oggi un cittadino siriano per l'accusa di terrorismo. Il fermo è stato eseguito dalla Digos. In manette è finito un giovane di 23 anni che dovrà rispondere di associazione e arruolamento con finalità di terrorismo.

L'uomo, che ha residenza a Varese, è un sospetto reclutatore di jihadisti secondo gli investigatori. Secondo le indagini della Procura distrettuale antiterrorismo di Genova l'arrestato aveva intenzione di andare in Siria per unirsi alle fila di Jabat al Nusra, gruppo armato che sarebbe legato alla galassia di Al Qaeda.

Il gruppo islamista è lo stesso che aveva rivendicato il rapimento delle due cooperanti italiane Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, liberate poi a gennaio del 2015. Il ragazzo fermato stamattina, sempre secondo le risultanza investigative, aveva pianificato nei dettagli un imminente viaggio in Siria così l'autorità giudiziaria ha emesso la misura pre-cautelare del fermo per pericolo di fuga.

In ogni caso non sarebbero state trovate prove su possibili piani di attentati da attuare in Italia da parte del presunto reclutatore di terroristi. Oltre agli arresti la Digos ha eseguito perquisizioni domiciliari a carico di altre cinque persone, amici dell'arrestato, tutti cittadini stranieri residenti a Genova.

Appena tre giorni fa era stato espulso un cittadino pakistano residente a Milano che secondo l'inchiesta pensava a un attacco all’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo).

  • shares
  • +1
  • Mail