Trieste, uccide la moglie e nasconde il corpo: l’ex marito confessa

Italian scientific police  collect evide

Dopo un mese e mezzo di ricerche la verità sulla scomparsa di Slavica Kostic è venuta a galla: la giovane donna scomparsa da Trieste lo scorso 26 aprile non è fuggita di casa, ma è stata uccisa dal marito.

Il suo cadavere è stato trovato sull’altopiano carsico, al confine con la Slovenia e la Polizia, coordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo giuliano ha fermato il suo ex marito.

L’uomo, 37 anni, è stato sottoposto al provvedimento di fermo disposto dalla magistratura dopo che sono stati reperiti numerosi indizi di colpevolezza che hanno consentito di fare luce sui fatti. L’omicida ha poi confessato.

La vittima avrebbe dovuto dormire in casa dell’ex marito, come accaduto in situazioni analoghe. A denunciare la scomparsa di Slavica Kostic era stata la figlia, allarmata perché la madre, in Italia per lavorare come badante a Trieste, non aveva più risposto al telefono.

Negli ultimi giorni di aprile erano così iniziate le indagini nelle quali la Polizia Scientifica di Padova ha utilizzato il Luminol, una sostanza utilizzata per ricercare tracce biologiche.

Grazie alla collaborazione fra la Polizia italiana e quella slovena si è riuscito a ricostruire in maniera compiuta il quadro dei fatti arrivando a scoprire il cadavere sull’altopiano del Carso.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail