Omicidio a Milano: la compagna lo uccide con un colpo di katana. Arrestata

polizia.jpg

20:53 - E' stata arrestata la donna che ha ucciso a colpi di katana il fidanzato.

La donna è una cittadina italiana e lavora per una casa discografica. Con il compagno conviveva da circa un anno. La polizia è ancora al lavoro per accertare la dinamica dei fatti.

26 marzo 2016, ore 17:32 - Secondo quanto riportato dalle ultime agenzie, un 40enne è stato ucciso a Milano dalla compagna. L'arma del delitto pare sia stata una katana, tipica spada giapponese usata dai samurai.

Il delitto è avvenuto intorno alle 15.00 di questo pomeriggio, nell'appartamento della coppia in via Filippo Carcano 5 (zona Fiera). La polizia è intervenuta poco dopo e ha prontamente bloccato la donna. Ora è in corso l'identificazione.

Dalle prime ricostruzioni, ci sarebbe stata una lite molto violenta. Così la donna avrebbe impugnato una katana, con una lama lunga 30 centimetri, colpendo il 40enne in zona femorale. Il colpo di spada avrebbe reciso l'arteria della vittima, che è deceduta nell'appartamento prima del trasferimento in ospedale. Intanto la scientifica è al lavoro, sta effettuando tutti i rilievi necessari.

Il quotidiano Repubblica evidenzia che nella stessa strada nella quale si è consumata la tragedia odierna, 13 anni fa ci fu la strage di Andrea Calderini. Quest'ultimo, al civico 19, uccise due donne, tra cui la moglie, e ferì tre persone.

(in aggiornamento)

  • shares
  • +1
  • Mail