Omicidio di Loris Stival, Veronica Panarello: “Ero gelosa della compagna di mio suocero”

Continuano a emergere particolari sull’interrogatorio della madre del piccolo Loris Stival.

Veronica Panarello con il marito

Fanno sempre più scalpore le parole dette da Veronica Panarello durante il suo interrogatorio del 19 febbraio. Quasi un mese dopo continuano a emergere nuovi dettagli sulla vita di questa donna che è in carcere con l’accusa di aver ucciso suo figlio Loris Stival.

Già da qualche giorno si parla della sua confessione circa la relazione che avrebbe avuto con il suocero, Andrea Stival, il quale tuttavia continua a negare tutto. Ora si viene anche a sapere che Veronica avrebbe detto agli inquirenti di essere gelosa della nuova compagna del padre di suo marito.
In pratica, Veronica ha inizialmente detto di essere stata costretta ad avere rapporti con il suocero perché temeva che lui potesse abusare dei suoi bambini e in qualche modo voleva distrarlo da quel proposito, poi però ha confessato la gelosia nei confronti di Andreina, la donna che il suocero aveva conosciuto in una agenzia di viaggi e con la quale aveva intrapreso una relazione.

Veronica Panarello avrebbe confessato agli inquirenti che dopo che Andrea Stival conobbe Andreina continuò ad andare a cada di Veronica con la stessa frequenza, ma i loro rapporti “iniziarono a diradarsi”, cioè continuarono ad averne, ma “con minore frequenza.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO