Omicidio Varani: morto dissanguato dopo 30 coltellate

Spunta un primo testimone: "Hanno offerto alcool e cocaina anche a me".

Luca Varani ucciso da Manuel Foffo e Marco Prato

Luca Varani è morto dissanguato. È quanto riportano i primi risultati dell'autopsia che è stata svolta nei giorni scorsi. Dopo essere stato colpito da 30 tra coltellate e martellate, il ragazzo sarebbe quindi deceduto. Il pugnale trovato confitto nel petto di Varani avrebbe colpito non il cuore ma il polmone sinistro.

Altri risvolti sul caso arrivano da Alex, 34 anni. Stando alle sue dichiarazioni, diventa ancora più evidente come quello di Prato e Foffo fosse un vero piano omicida: "Hanno offerto anche a me alcool e cocaina, a quest'ora potevo essere nei panni di Luca".

Il ragazzo ha trascorso qualche ora nella casa di Collatino giovedì 3, raccontando di aver "rifiutato quella bevanda solo perché a me non piacciono i superalcolici e preferisco la birra. Ho rifiutato anche la coca". C'è di più, perché Alex fornisce anche elementi importanti sullo stato psichico dei due presunti assassini: "Erano fuori di testa, mi hanno offerto cocaina che ho rifiutato".

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO