Presa la banda dei Gratta e Vinci: i ladri arrivavano in taxi, 5 arresti a Roma

schermata-2016-03-07-alle-10-45-47.png

È stata sgominata a Roma una banda di ladri soprannominata la gang dei Gratta e Vinci, i cui componenti avrebbero messo a segno almeno sette furti in altrettante tabaccherie, tra novembre e dicembre 2015. I colpi denunciati, con copioso furto di "grattini" sono avvenuti nelle zone di Monteverde e Monte Mario. Gli arrestati, che a volte arrivavano presso le attività prese di mira a bordo di taxi, dovranno ora rispondere di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di una serie di furti.

In manette sono finiti in cinque, tutti con precedenti penali. L'operazione è stata denominata “Taxi driver”. La banda dei Gratta e Vinci entrava in azione di notte tagliando la serranda delle tabaccherie e forzando la porte d’ingresso. Una volta dentro i ladri facevano razzia di grosse quantità di tabacchi, valori bollati, ricariche telefoniche, Gratta e Vinci e naturalmente del denaro che trovavano nei registratori di cassa. Il tutto per un bottino stimato in oltre 200.000 euro.

La banda è stata inchiodata dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza delle tabaccherie, dai tabulati telefonici dei cellulari usati dai successivi riconoscimenti fotografici. Individuati anhe i tabaccai ai quali gli arrestati si erano rivolti per incassare i Gratta e Vinci vincenti.

Gli accertamenti dei militari dell'Arma proseguono per capire se i cinque arrestati siano responsabili di altri furti simili avvenuti nella capitale. Le indagini che hanno portato agli arresti di oggi sono state coordinate dal sostituto procuratore Paolo Auriemma, gli arresti sono stati eseguiti dai carabinieri della stazione di Monteverde.


Vota l'articolo:
5.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO