Napoli: ucciso nel sonno il fratello di un pentito del clan Sarno

coca Palmi rosarno arresti

Ucciso nel sonno. Il fratello di un pentito dal clan Sarno è stato freddato con due colpi di pistola alla testa nel suo letto. L'omicidio è avvenuto la scorsa notte a Napoli e la vittima è Giovanni Sarno, 54enne fratello di Carmine, collaboratore di giustizia, ex boss del clan con base a Ponticelli. Una vendetta trasversale della camorra per colpire il pentito o l'uomo è stato ucciso per altri motivi? Le indagini, affidate alla Squadra Mobile della Questura di Napoli, per ora non escludono nessuna ipotesi.

Il delitto si è consumato in un'abitazione di via Angelo Camillo de Meis, a Napoli-Gianturco. Il cadavere di Sarno è stato trovato da una nipote verso alle 4 del mattino dopo che i parenti erano stati avvertiti da qualcuno che ha citofonato a casa loro dopo l'omicidio. Un messaggio chiaro per la famiglia, dato forse dallo stesso killer, o dai killer, o forse da complici. Giovanni Sarno aveva precedenti per associazione a delinquere, porto abusivo di armi, omicidio, rapina.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail