O.J. Simpson, omicidio ex moglie: ritrovato coltello che potrebbe riaprire il caso

La moglie dello sportivo afroamericano e il suo compagno furono uccisi 22 anni fa. Ora salta fuori un coltello. Obama: "sono sconcertato"

LAS VEGAS, NV - MAY 17:  O.J. Simpson watches his former defense attorney Yale Galanter testify during an evidentiary hearing in Clark County District Court on May 17, 2013 in Las Vegas, Nevada. Simpson, who is currently serving a nine-to-33-year sentence in state prison as a result of his October 2008 conviction for armed robbery and kidnapping charges, is using a writ of habeas corpus to seek a new trial, claiming he had such bad representation that his conviction should be reversed.  (Photo by Ethan Miller/Getty Images)

Sembrava una storia chiusa, destinata agli amanti dei casi insoluti. E invece la vicenda della misteriosa scomparsa della ex moglie di O.J. Simpson potrebbe riaprirsi. A 22 anni di distanza, salta fuori un coltello dalla casa dell'ex campione di football. A scoprirlo sarebbe stato un operaio, che si occupava insieme ad altri della demolizione dell'edificio.

A riportare la notizia sono tutte le principali testate americane, precisando che il coltello è stato consegnato, forse già nel 1994, ad un poliziotto in pensione. La polizia di Los Angeles ne è al corrente da circa un mese. Ed è giallo sul perché l'agente abbia trattenuto la potenziale arma del delitto per così tanto tempo.

La ex moglie di Simpson, Nicole Brown, e il suo compagno, Ronald Goldman, furono assassinati nel '94. Entrambi accoltellati con dei colpi al collo e alla testa. Il colpevole non è mai stato individuato e l'arma utilizzata non è mai stata rinvenuta. Ora l'Fbi prosegue sul caso con l'indagine del Dna. Ma il campione di football non potrà essere processato due volte per lo stesso crimine.

A tale riguardo, ricordiamo che Simpson (oggi 69 anni) fu il principale indiziato del duplice delitto. Nel '95, però, fu prosciolto per insufficienza di prove. Successivamente, nel 2008, lo sportivo afroamericano venne arrestato per furto con scasso e sequestro di persona e condannato a 33 anni di carcere. Nel 2018 avrebbe facoltà di chiedere la libertà condizionale. Tuttavia, già nel 2014 scrisse a Barack Obama per chiedere la grazia.

Come riporta Usa Today, anche il presidente degli Usa è intervenuto sulle ultime novità riguardanti Simpson. Attraverso il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, ha fatto sapere di essere "sconcertato".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO