Taranto, sparatoria in strada: un morto e due feriti. Fermate due persone

Giuseppe Axo, 32 anni, è stato colpito a morte nel rione della Salinella di Taranto

taranto.jpg

28 febbraio 2016 - Due persone, i fratelli Antonio e Francesco Bruno, sono state fermate in relazione alla sparatoria costata la vita al pregiudicato Giuseppe Axo.

I due uomini, interrogati a lungo dal procuratore aggiunto Pietro Argentino e dal pubblico ministero Maurizio Carbone, avrebbero litigato con Axo nei giorni scorsi, al punto da arrivare a picchiarsi. Al momento i due non avrebbero fatto alcuna ammissioni e le indagini e gli accertamenti proseguono.

27 febbraio 2016 - Un uomo è morto e altre due persone sono rimaste ferite nell’agguato che si è consumato quest’oggi, intorno alle ore 14, nel rione Salinella di Taranto. La vittima si chiamava Giuseppe Axo, aveva 32 anni ed era un pregiudicato.

L’uomo è morto a causa delle gravi ferite riportate, poco dopo essere giunto al pronto soccorso dell’Ospedale Santissima Annunziata.

I killer hanno esploso una quindicina di proiettili calibro 7,65 in via Lago di Montepulciano, a due passi dallo stadio del Taranto.

Secondo le prime testimonianze raccolte dagli inquirenti sembra che Axo fosse a bordo della propria Lancia Y quando i sicari gli hanno sbarrato la strada con un altri automezzo. L’uomo ha tentato di fuggire a piedi ed è caduto a terra crivellato dai colpi dei suoi assassini.

Due persone che si trovavano sulla linea di tiro sono state colpite da alcuni proiettili diretti ad Axo: si tratta di un uomo e di una donna (colpiti a un gluteo e a una gamba) le cui condizioni non sono gravi.

Dopo la sparatoria decine di persone, fra cui alcuni familiari e conoscenti della vittima, si sono riversati sul luogo dell’agguato.

Sono in corso le indagini della Squadra Mobile. L'agguato sarebbe riconducibile a contrasti nell'ambito dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Via | Ansa


Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO