Mestre, terrorismo: fermato macedone che reclutava jihadisti

carabinieri-blitz-casoria.jpg

12.15 - Incominciano ad emergere nuovi particolari sul fermo, a Mestre, del cittadino macedone accusato di reclutare jihadisti.

E' confermata la notizia che l'uomo ha reclutato tre foreign fighters che si sono recati in Siria. Si tratta - dicono gli investigatori- di cittadini macedoni e bosniaci, due dei quali sarebbero stati uccisi combattendo tra il 2013 e il 2014. Il terzo, invece, si troverebbe tuttora nelle zone di guerra.

I carabinieri del Ros hanno scoperto una rete di predicazione e reclutamento che si sarebbe sviluppata nel Nord-est. Le indagini hanno avuto impulso con la vicenda di Ismar Mesinovic, il bosniaco che risiedeva nel bellunese, ucciso in Siria nel gennaio 2014.

26 febbraio 2016 - I carabinieri del Ros (Raggruppamento operativo speciale), su mandato della procura di Venezia, hanno fermato oggi un cittadino macedone.

L'uomo è indagato per arruolamento con finalità di terrorismo, anche internazionale. Le fonti di agenzia riportano che reclutava jihadisti. Questi sarebbero stati radicalizzati da un imam bosniaco e arruolati nell'Isis. Non è ancora chiaro quanti di loro siano poi riusciti ad andare in teatri di guerra in Medio Oriente. Tuttavia, alcune testate parlano della partenza dall'Italia di 3 foreign fighters verso la Siria. Due di questi avrebbero perso la vita in combattimento tra 2013-2014.

Il provvedimento di fermo e perquisizione si è reso necessario in seguito all'attività investigativa dei Ros, che è impegnato nello scardinamento del fondamentalismo armato nel nostro paese. Le indagini avevano portato, tempo fa, all'espulsione di due macedoni, Arslan Osmanoski e Redjep Lijmani. Invece, il decreto a carico del marocchino Jaffar Anass non è stato reso operativo perché l'uomo si troverebbe in Marocco.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa, che avrà luogo alle ore 11.30, presso il comando provinciale carabinieri di Venezia.

(in aggiornamento)

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO