Andrea Stival, nonno di Loris: ultime notizie. "Sono tranquillo, mia posizione già vagliata"

Andrea Stival è il nonno paterno di Loris Stival, il bimbo ucciso il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina (Ragusa). Suo figlio, Davide Stival, è il marito di Veronica Panarello, la quale è l'unica persona al momento accusata della morte di loro figlio.

La figura di Andrea Stival, nonno di Loris, è stata in secondo piano nei mesi scorsi ma è tornata in evidenza dopo il tweet lanciato la sera dell'11 febbraio 2016 dalla trasmissione di Rete 4 Quarto Grado.

La trasmissione riporta in esclusiva alcune frasi che avrebbe pronunciato Veronica Panarello: Andrea Stival, suocero della donna, sarebbe il suo amante e sarebbe stato lui ad uccidere il bambino.

Una dichiarazione senza alcun tipo di conferma, e anzi con la smentita a stretto giro di Andreina Fiorilla, compagna di Andrea Stival.

È arrivata poi la secca smentita dello stesso Andrea Stival: "Sono tranquillo, la mia posizione è stata vagliata da investigatori e magistratura dettagliatamente", sono le parole del nonno di Loris, riportate dall'avvocato dell'uomo all'Ansa. Lo stesso legale, Francesco Biazzo, aggiunge: "La ricostruzione di Veronica Panarello è l'irrilevante frutto della sua fantasia, e non lo dico io, ma lo dicono gli atti del processo e le indagini che hanno escluso responsabilità di Andrea Stival. Ha sposato una tesi giornalistica e l'ha fatta propria. Una relazione tra loro? Tutto falso, una grande bugia. L'ennesima".

Andrea Stival, nonno di Loris, nelle cronache degli scorsi mesi

Nei mesi scorsi solo in poche occasioni si è parlato di Andrea Stival, nonno di Loris.

Un episodio poco chiaro - emerso un paio di mesi fa - ha riguardato i movimenti di Andrea Stival e la compagna la mattina della morte di Loris: i due si sono recati in un negozio ("Vanity & House") proprio vicino la casa di Loris. Questa visita è emersa oltre un anno dopo l'inizio delle indagini, cosa che è stata derubricata ad "umana dimenticanza".
Il proprietario del negozio, in una testimonianza diffusa da Mattino 5 a dicembre, aveva raccontato: "La mattina del 29 novembre 2014, tra le 10.30 e le 11.00, il signor Stival Andrea, nonno di Loris, e la sua compagna entravano nel mio negozio. Ricordo che i due erano visibilmente scossi e chiedevano comunque di visionare un servizio di piatti che poi non acquistavano. Rimanevano nel mio negozio per circa 15 minuti. Nel frattempo la donna accusava un leggero malessere, dicendo di non vedere bene, appoggiandosi sul banco del negozio. Le chiedevo se volesse un bicchiere d’acqua per riprendersi, ma lo rifiutava".

La coppia era stata anche interrogata, come rivelato dal loro legale Francesco Biazzi: "Le telecamere in quella giornata hanno fatto vedere tutto, chi entrava ed usciva da quella casa. Tutto tra l'altro cristallizzato negli atti del processo. I signori sono stati sentiti dagli inquirenti ma solo per un atto dovuto rispetto a quanto emerso nel corso di una trasmissione televisiva che non ha aggiunto nulla in questa drammatica e triste storia. Queste dichiarazioni sono state fatte solo alla stampa. È vero che i signori sono andati in quel negozio e che la signora ha avuto un mancamento ma soffre di sbalzi di pressione, nessuno stato di agitazione".

A dicembre 2014 Andrea Stival aveva chiesto ai giornalisti di allentare la pressione nei confronti della famiglia, dichiarando: "Siamo ormai esausti del circo mediatico che si è venuto a creare e parlo anche a nome di mio figlio e di mia nuora". In quei giorni, in un momento di tensione, mise in fuga i giornalisti (video in alto).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 120 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO