Arrestato l'ex presidente del Catania Antonino Pulvirenti

Accusato di bancarotta fraudolenta in qualità di presidente della compagnia aerea Wind Jet spa.

schermata-2016-01-29-alle-08-44-51.png

L'ex presidente del Catania, e oggi presidente della compagnia aerea Wind Jet spa, Antonino Pulvirenti, è stato arrestato questa mattina dagli uomini della Guardia di Finanza: l'accusa è di bancarotta fraudolenta in seguito al crack della compagnia. Con Pulvirenti, è finito in manette anche Stefano Rantuccio, amministratore delegato della compagnia.

In seguito alle indagini della Guardia di Finanza, chiamate "Icaro", sono indagate un totale di 14 persone fin dal luglio 2015: il sospetto è di bancarotta fraudolenta dopo che Wind Jet spa venne ammessa alla procedura di concordato preventivo. Il passivo della società era di quasi 240 milioni di euro, con voli sospesi già nel 2012 e licenziamenti per 500 dipendenti.

Nel 2013 venne così scongiurato il fallimento della società. Ma secondo le indagini il dissesto finanziario era ben più grave, di circa 160 milioni di euro. Perdite nascoste, secondo l'accusa, attraverso fittizie operazioni di sopravvalutazione del bilancio, anche attraverso stime "di comodo" degli asset della Wind Jet (magazzino e altri beni), sovrastimati per oltre 40 milioni.

Pulvirenti era già stato coinvolto lo scorso anno in alcune indagini, secondo le quali alcune partite del Catania erano state comprate per evitare la retrocessione.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO