Lecce, travolge e uccide un ciclista: arrestato il pirata della strada

carcere-lecce.jpg

É stato arrestato oggi, e subito condotto in carcere, il 33enne alla guida della Fiat 500 che ha travolto i ciclisti Ugo Romano e Franco Amati, di 62 e 67 anni, uccidendo quest’ultimo.

Per Andrea Taurino, residente a Squinzano, in provincia di Lecce, si sono aperte le porte del carcere con la pesante accusa di omicidio volontario e di resistenza a pubblico ufficiale. Questo perché, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, non si sarebbe trattato di un incidente: il giovane avrebbe investito di proposito i due uomini, dopo una lite nata per un sorpasso che aveva rischiato di farli cadere dalle bici.

É accaduto intorno alle 14 di ieri sulla strada che collega il comune di Squinzano a Casalabate: i due ciclisti, dopo il sorpasso della vettura guidata da Taurino, intestata a un cittadino cingalese, avrebbero manifestato la propria ira nei confronti di quell’automobilista che li aveva messi in pericolo con un sorpasso azzardato.

Il pregiudicato Taurino, secondo la ricostruzione fatta anche grazie alla collaborazione di Ugo Romano, rimasto ferito in modo grave, a quel punto avrebbe fatto marcia indietro e travolto di proposito i due uomini, fuggendo subito dopo. Amati ha battuto la testa a terra ed è deceduto sul colpo, mentre Romano è stato trasferito in ospedale in gravi condizioni.

Il 33enne è stato rintracciato nella tarda serata di ieri e, dopo aver tentato la fuga aggredendo un militare, è stato arrestato e condotto in carcere. Sarà interrogato nei prossimi giorni dal gip per la convalida dell’arresto.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO