'Ndrangheta: catturato il boss superlatitante Candeloro Parrello

manette

Ricercato da circa 10 anni per associazione mafiosa e traffico internazionale di stupefacenti, è finito oggi in manette a Roma Candeloro Parrello, 53 anni, boss dell'omonima cosca della 'ndrangheta da anni in lotta coi Piccolo.

Operava principalmente a Roma, dove gestiva un grosso giro di appartamenti, alberghi e ristoranti di lusso, centri estetici, negozi hi-tech, molti dei quali erano già stati sequestrati ad inizio dicembre:

In particolare la polizia ha sequestrato 4 ville intorno a Roma (Grottaferrata, Olgiata, Infernetto, Frascati, quest’ultima un vero bunker con telecamere e campi da tennis); tre appartamenti nella capitale; terreni a Latina e qualcuno a destinazione agricola vicino Reggio Calabria; 21 auto di lusso (una Ferrari, una Porsche, 4 Bmw e altri veicoli di grossa e media cilindrata); un’imbarcazione da diporto di 18 metri; 7 società di servizi (rappresentanza, ristorazione e solarium)



E, a quanto si è appreso, era anche il referente della 'ndrangheta per quanto riguarda i cartelli colombiani che gestiscono il traffico di stupefacenti.

Un grosso colpo, quindi, quello messo a segno dai carabinieri del Ros di Reggio Calabria e di Roma, che questa mattina hanno arrestato Parrello proprio nella Capitale, quartiere Montesacro. Ulteriori dettagli sull'operazione verranno diffusi nelle prossime ore.

Via | RaiNews24

  • shares
  • +1
  • Mail