Quarto Grado | Puntata speciale 12 dicembre 2015 | Sentenza Delitto Garlasco

Oggi alle 21.10 una puntata speciale di Quarto Grado dedicata alla sentenza della Cassazione su Alberto Stasi.

  • 23.19

    Si ripercorrono i gradi di giudizio affrontati da Alberto Stasi, le due sentenze di assoluzione, la prima sentenza della Cassazione con rinvio, la sentenza di condanna dell'appello bis.

  • 23.08

    Secondo i giudici dell'appello bis c'era solo una possibilità su un milione che Stasi, entrando a casa Poggi e trovando il cadavere di Chiara, non si sporcasse le suole delle scarpe di sangue. Anche per questo l'assassino non può che essere lui.

  • 22.45

    Viene mostrata la ricostruzione del delitto fatta dai consulenti dei Poggi, con due attori.

  • 22.30

    Il movente del delitto, secondo la sentenza della Corte di appello bis ormai diventata definitiva, potrebbe essere legato alla ossessione di Alberto Stasi per la pornografia, come appare chiaro dal suo pc. Ma il procuratore generale Cedrangolo, ieri, lo ha messo pesantemente in dubbio: secondo lui il movente non c'è e non può comunque essere quello delle foto pornografiche del pc, visto che lui stesso ha poi volontariamente consegnato il suo computer alle forze dell'ordine.

  • 22.02

    I genitori di Chiara Poggi, stamattina, hanno commentato con soddisfazione la sentenza della Cassazione, precisando però che non c'è gioia per loro visto che sono state rovinate due famiglie.

  • 21.45

    È stato il procuratore generale Cedrangolo, la stessa pubblica accusa, a contestare aspramente la sentenza della Corte d'appello bis, chiedendo alla Corte di cassarla con rinvio. La Cassazione ha però deciso diversamente.

  • 21.32

    Vittorio Feltri, da sempre innocentista, dà la sua opinione su una sentenza che ritiene ingiusta e su un processo che ritiene indiziario, con indagini a senso unico.

  • 21.24

    A commentare la sentenza, da Roma, c'è Paolo Reali, cugino di Chiara Poggi e consulente della famiglia, soddisfatto per il risultato raggiunto.

  • 21.20

    Alberto Stasi si è presentato spontaneamente al carcere di Bollate alle 13.30, poche ore dopo la sentenza della Corte di Cassazione che lo ha condannato in via definitiva a 16 anni. Ha scelto lui il carcere in cui presentarsi, e non casualmente, visto che quello di Bollate è un carcere 'a cinque stelle', con mille detenuti uomini e 100 donne, molti dei quali ammessi al lavoro esterno e con un tasso di recidiva bassissimo.

Update

È arrivata pochi minuti fa la sentenza della Corte di Cassazione, che conferma la sentenza d'Appello che condannava Alberto Stasi a 16 anni di reclusione. Il giovane, condannato in via definitiva, dovrà ora andare in carcere.

Quarto Grado torna in via eccezionale questa sera, a partire dalle 21.10 circa su Rete 4, con una puntata speciale dedicata alla sentenza della Corte di Cassazione sul delitto di Garlasco, attesa per oggi. Ad annunciare questo nuovo appuntamento con la trasmissione di Rete 4 è stato ieri sera lo stesso Gianluigi Nuzzi, al termine della tradizionale puntata del venerdì sera.

quarto-grado-sentenza-garlasco

La decisione della Corte di rinviare ad oggi la sentenza, arrivata ieri durante la diretta del programma, ha infatti portato alla decisione di dedicare una nuova puntata al giallo che da otto anni vede come unico imputato Alberto Stasi, accusato di aver ucciso la fidanzata Chiara Poggi nella casa di lei a Garlasco.

A commentare in studio la sentenza - che ricordiamolo potrebbe addirittura accogliere il ricorso senza rinvio, di fatto rendendo Stasi un uomo libero - ci saranno giornalisti e opinionisti, sotto l'attenta direzione di Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Non mancheranno servizi e approfondimenti sul giallo che da otto anni divide l'opinione pubblica e che ha già visto consumarsi più gradi di giudizio con sentenze contrastanti.

L'appuntamento è per questa sera alle 21.10 su Rete 4 e in liveblogging su Blogo

Quarto Grado: come vederlo in tv


Quarto Grado è in diretta ogni venerdì sera su Rete4, intorno alle 21.10. Se lo perdete potete recuperarlo dal giorno seguente sul sito VideoMediaset.it.

Quarto Grado: Second Screen


Quarto Grado può essere seguito anche sui social, attraverso i profili ufficiali Twitter @QuartoGrado e Facebook Quarto Grado. Per interagire con la trasmissione basterà usare l'hashtag #quartogrado.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO