Verona, accoltella l’ex moglie alla gola e la violenta: arrestato Abdelkader Cheriff

Il 59enne tunisino è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e violenza sessuale aggravati dalla crudeltà.

tentato-omicidio-verona.jpg

Ha aggredito la ex moglie colpendola alla testa con un bastone di legno, poi l’ha accoltellata alla gola e, quando era ormai priva di sensi, l’ha violentata. E’ accaduto a Dossobuono, in provincia di Verona, come rivela oggi Il Gazzettino.

Questo barbaro episodio è avvenuto nell’abitazione della ragazza, 24enne originaria del Marocco, un anno dopo la separazione dal marito, Abdelkader Cheriff, 59enne originario della Tunisia. I due si erano incontrati per discutere, ma la situazione è degenerata e Cheriff, secondo quanto riferito dalle autorità, si è trasformato in mostro. Scrive il quotidiano:

L'uomo […] ha trascinato la moglie all'interno di un garage, dove prima l'ha colpita alla testa con un bastone di legno quindi l'ha accoltellata alla gola. Poi, nonostante la donna fosse già priva di sensi, l'ha violentata.

In 16 anni di carriera non mi era mai capitato di vedere una cosa simile.

Fabrizio Massimi, comandante dei carabinieri di Villfranca di Verona

E’ stato il repentino intervento di una vicina di casa ad evitare il peggio. Le grida della donna hanno attirato l’attuale compagno della vittima e suo padre, che si sono avventati sull’aggressore e lo hanno bloccato fino all’arrivo delle forze dell’ordine.

La vittima è stata trasportata in ospedale, mentre per Abdelkader Cheriff si sono aperte le porte del carcere per tentato omicidio e violenza sessuale, accuse aggravate dalla crudeltà.

  • shares
  • Mail