Chi l'ha visto - Le storie, puntata mercoledì 29 luglio 2015: tutti i casi

Terzo appuntamento con Chi l'ha visto? Le storie e con Giuseppe Rinaldi. Seguitelo in diretta con Blogo.


chilhavisto-giusepperinaldi


  • 22.50

    Antonella Di Veroli, 47 anni, viene uccisa con due colpi di pistola alla testa e nascosta poi nell'armadio di casa. È la notte tra il 10 e l'11 aprile 1994. La donna verrà ritrovata il giorno dopo, uccisa e chiusa nell'armadio della sua camera da letto. Umberto Nardinocchi e Vittorio Biffani, suoi ex amanti, sono i due sospettati. Entrambi vengono sottoposti all'esame del guanto di paraffina, per vedere se uno di loro avesse sparato e risulta che entrambi hanno usato un'arma da fuoco. Nardinocchi si giustifica dicendo di aver sparato al poligono qualche giorno prima, mentre Biffani non si sa spiegare il motivo di quella polvere da sparo. Quest'ultimo viene rinviato a giudizio. In primo grado viene assolto, e in appello si scopre che la prova della polvere da sparo era errata. Biffani viene assolto anche in appello e Cassazione, ma muore subito dopo. Chi ha ucciso Antonella?

  • 22.25

    Vincenzo, Domenico e Giuseppe sono tre bambini scomparsi nel maggio 1968 da Aspra, un borgo marinaro siciliano, e mai ritrovati. I bambini scompaiono dopo essere usciti dal doposcuola, nel pomeriggio. Si pensa a un incidente, ma poi si fa avanti l'ipotesi di un rapimento. Qualcuno in paese inizia a parlare di un'auto rossa vista nei pressi del luogo della scomparsa. Ma c'è chi pensa anche a un delitto di magia: possono aver visto qualcosa che non dovevano?

  • 22.10

    Si ricorda la terribile storia della Banda della Uno bianca, per introdurre l'intervista di Pino Rinaldi alla mamma del giovanissimo carabiniere Otello Stefanini, ucciso 24 anni fa dalla Banda. La donna chiede la certezza della pena.

  • 22.04

    Federico Caffè è uno dei più grandi economisti italiani del nostro tempo. Nell'aprile 1987, a 73 anni, fa perdere le sue tracce. L'ipotesi che si fa è che se ne sia andato, o per un suicidio o perché ha scelto di chiudersi in un convento per vivere in tranquillità i suoi ultimi anni.

  • 21.55

    Margherita ha 88 anni quando, tre anni fa, si allontana da sola da casa. Di lei non si hanno più notizie. La donna non accettava di essere diventata anziana e di aver bisogno di una badante. Mentre di zio Peppuccio, 83 anni, si perdono le tracce mentre sale su un monte con la sua vecchia moto. Il mezzo viene ritrovato, ma non l'uomo.

  • 21.46

    Mariuccia Careglio, invece, è scomparsa sei anni fa dopo un viaggio di 15 ore da Torino a Matera, dove doveva testimoniare in un processo per truffa. Ma arrivata in Basilicata scopre che l'udienza è stata rinviata di alcuni mesi. La donna sarebbe dovuta tornare indietro in treno, ma di lei si perdono le tracce. Può essere andata in confusione e aver perso la memoria.

  • 21.36

    Tra questi anziani scomparsi c'era il dottor Piero Serenthà, che soffriva di Alzheimer, sparito nel nulla mentre si trovava in montagna per una passeggiata con la moglie e una coppia di amici. Piero è stato ritrovato morto alcune settimane dopo dagli uomini della Protezione Civile.

  • 21.20

    Si inizia con la storia di Giorgio Oliva, scomparso due anni fa da Torino, a 74 anni. Le ricerche non hanno dato alcun esito. Potrebbe essere caduto nel fiume Doria, vicino a dove andava a passeggiare, o potrebbe aver perso la memoria ed essersi allontanato con qualche mezzo pubblico. Ma non è da escludere nemmeno l'allontanamento volontario. L'uomo soffriva molto dopo la morte della moglie e per dei problemi di salute. Sono tantissimi gli anziani che scompaiono ogni anno e non vengono più ritrovati.

Ad aprire la terza puntata di Chi l'ha visto - Le storie sarà la strana scomparsa di Giorgio Oliva, un pensionato di 74 anni che viveva a Torino. Il pomeriggio del 13 giugno 2013 qualcosa di inaspettato interrompe la routine delle sue giornate: Giorgio non rientra a casa e getta nell'angoscia la sua famiglia. Che fine ha fatto? Come Giorgio Oliva ci sono tanti anziani che si perdono e non tornano più a casa. Cosa accade loro?

Nel corso della trasmissione verrà affrontato il tema della vecchiaia e della scomparsa. La terza età è una stagione della vita in cui si fanno i conti con il tempo che è passato e con quello che resta. Al pesante carico di ricordi, a volte, si aggiungono gli abbandoni, le paure, i dolori della malattia. Spesso gli anziani, autosufficienti o non più in grado di badare a se stessi, spariscono.

Nel corso della puntata Giuseppe Rinaldi intervisterà Anna Stefanini, madre di Otello Stefanini, uno dei carabinieri uccisi a Bologna, nella strage del Pilastro, da alcuni esponenti della Banda della Uno Bianca. Era il 4 gennaio del 1991 e Otello aveva solamente 19 anni. Sua madre non dimentica e invoca la certezza della pena.

Il 9 maggio del 1968, ad Aspra, una frazione marinara vicino a Bagarìa, tre ragazzini sparirono nel nulla. Si chiamavano Vincenzo Astorino (11 anni), Domenico D'Alcamo (9 anni) e Giuseppe La Licata (9 anni). Perché non sono mai più tornati a casa? Che cosa è accaduto loro? P

A chiudere, una delle inchieste di “Chi l’ha visto?”: l’omicidio di Antonella Di Veroli. Roma, quartiere nomentano, è la notte tra il 10 e l'11 aprile 1994. Antonella Di Veroli, 47 anni, consulente del lavoro, viene uccisa in casa con due colpi di pistola alla testa. Perché? Chi poteva volerle tanto male? Il suo cadavere verrà ritrovato chiuso all'interno dell'armadio della camera da letto. Le ante sono state sigillate. Come mai? Possibile che a distanza di più di 20 anni questo misterioso delitto è ancora senza una soluzione?

L'appuntamento è per questa sera alle 21.15 su Raitre e in liveblogging su Crimeblog.

Chi l'ha visto: come vederlo in tv e streaming


Chi l'ha visto

è visibile sul canale 3 del digitale terrestre ed in contemporanea in streaming sul sito Rai.tv.

Chi l'ha visto - second screen


Il programma è attivissimo sui social con la pagina Facebook di Chi l'ha visto. Su Twitter è possibile commentare la puntata con l'hashtag #chilhavisto attraverso l'account ufficiale Twitter di Chi l'ha visto. Sul blog ufficiale, invece, è possibile contribuire con segnalazioni e commenti. Sono attive la segreteria telefonica 06.8262, la posta elettronica8262@rai.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: