Somma Vesuviana: accoltellato il sindaco Pasquale Piccolo

Pasquale Piccolo

Pasquale Piccolo, sindaco di Somma Vesuviana, è stato accoltellato mentre da Palazzo Torino, dove aveva lavorato per tutta la mattina, si stava dirigendo, accompagnato da un suo collaboratore, verso la sua auto, parcheggiata nei pressi delle Porte del Parco.

Ad aggredirlo è stato un uomo che vive da tempo in condizioni di disagio e dorme nella propria automobile. L'arma utilizzata è un coltello di grosse dimensioni e Piccolo ha rimediato una ferita al braccio. Il sindaco è stato portato alla clinica Trusso di Ottaviano dove è stato raggiunto dal vicesindaco Gaetano Di Matteo, gli assessori, i consiglieri, oltre ovviamente alla moglie, i figli e gli amici. Le sue condizioni non dovrebbero essere preoccupanti.

Il vicesindaco Di Matteo ha commentato l'episodio:

"Bisogna abbassare i toni che ormai sono usciti dall'agone politico perché ormai l'emergenza sociale si è fatta così grave che basta un niente per scatenare reazioni nelle persone disperate"

L'uomo che ha aggredito Piccolo, subito dopo aver ferito il sindaco, si è rintanato nella sua auto ed è stato immediatamente rintracciato dai carabinieri che lo hanno arrestato senza che lui tentasse minimamente di fuggire.

Piccolo, che di professione fa l'avvocato, l'anno scorso aveva fatto parlare di sé perché aveva rinunciato allo stipendio da sindaco di 40mila euro devolvendola alle attività sociali, sportive e culturali della città.

  • shares
  • Mail