Australia, ritrovato morto l'italiano scomparso lo scorso week end

Ilario Viviani

Ilario Viviani, il giovane italiano scomparso lo scorso week end, è stato trovato morto dalla polizia del Queensland. Il ragazzo ventiseienne era volato in Australia in compagnia della fidanzata per una vacanza lavoro. Secondo la ricostruzione effettuata dagli investigatori con l'aiuto dei testimoni i due, in compagnia di un amico, avevano bevuto e mangiato qualcosa all'aperto nei pressi di un falò, poi Viviani si sarebbe allontanato nell'oscurità senza fare più ritorno. Lavoravano in una fattoria nei pressi della Bruce Highway, subito sono cominciate le ricerche da parte degli altri lavoratori, dalla mattina successiva, quella di domenica, a loro si è unita la polizia e le squadre di soccorso.

Fin dall'inizio le ricerche si sono concentrate nei pressi della fattoria, gli inquirenti non avevano elementi per pensare che il ragazzo si fosse allontanato e la zona è caratterizzata da molti crepacci e gole. Il suo corpo è stato ritrovato ieri presso una delle dighe della Buxton Citrus Farm sul fiume Isis. Secondo quanto riferito dalla polizia le circostanze non sarebbero sospette, pare quindi che il giovane italiano possa essere fatalmente scivolato. Ma a fare chiarezza ci penserà l'autopsia che verrà eseguita nei prossimi giorni.

In questi giorni la polizia locale si è tenuta costantemente in contatto con il consolato italiano a Brisbane, che a sua volta ha provveduto a fornire regolari aggiornamenti alla famiglia. La notizia della morte del ragazzo è stata confermata anche dallo stesso consolato. Il rimpatrio della salma sarà autorizzato soltanto dopo che sarà stato effettuato l'esame autoptico.

Foto | Queensland Police Service
  • shares
  • Mail