Regina Coeli, secondo suicidio in poche ore

Secondo suicidio in meno di 24 ore nel carcere romano di Regina Coeli: questa volta a decidere di farla finita è il 18enne romeno che a fine aprile fu arrestato insieme a un complice con l'accusa di aver ucciso Mario Pegoretti, il parrucchiere trovato morto a Pineta Sacchetti, per un furto di lieve entità.

Secondo quanto riporta l'Ansa nella sezione era presente lo stesso agente che ha soccorso invano Ludovico Caiazza, il killer del gioielliere di Prati impiccatosi domenica sera. Anche in questo caso sarebbe stato lui a dare l'allarme e prestare, anche qui invano, i primi soccorsi. La sezione "Nuovi Giunti" è oggetto da anni di polemiche asprissime sull'effettiva sicurezza e legalità di quell'area del vecchio carcere romano, protagonista di numerose interrogazioni parlamentari (esponenti radicali come Rita Bernardini, del PD come Luigi Manconi, etc), esposti, denunce. Tutte cadute nel vuoto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail